Seleziona una pagina

Le caldaie a condensazione rappresenta una soluzione sicuramente ottimale, sia che si scelga di sostituire un vecchio impianto di riscaldamento o si sia in procinto di acquistare una nuova abitazione.

La tecnologia a condensazione infatti risulta tra le più vantaggiose sotto numerosi aspetti: offre infatti un elevato livello di comfort e acqua calda sanitaria sempre a disposizione, il tutto nel totale rispetto dell’ambiente.

Investire in un impianto di riscaldamento a condensazione, oltre ai costi di installazione relativamente ridotti, permette di limitare anche il consumo di energia, risparmiando fino al 30% in più, rispetto all’utilizzo di una caldaia convenzionale.

Caldaie a condensazione: come funzionano

Il funzionamento di una caldaia a condensazione, dotata di una camera stagna è relativamente semplice.

L’acqua viene infatti riscaldata mediante il calore dato dalla combustione, esattamente come avviene per le caldaie tradizionali.

Tuttavia queste ultime tendono a disperdere gran parte dell’energia termica prodotta, attraverso i gas combusti, successivamente dispersi attraverso la canna fumaria.

Al contrario, la caldaia a condensazione nasce per eliminare a monte tale criticità: non consente infatti alcuna dispersione di calore, sfruttando al contempo l’energia dei gas combusti. Questi gas anziché fuoriuscire dalla canna fumaria, vengono veicolari all’interno dello scambiatore primario.

Il calore dei gas viene in questo modo ceduto allo scambiatore primario, permettendo ai gas d trasformarsi in condensa a seguito del relativo raffreddamento, per poi essere evacuati. 

Il calore recuperato lavora pertanto all’interno dello scambiatore primario, permettendo di riscaldare l’acqua sanitaria più velocemente e riducendo sensibilmente  costi.

Tutti i vantaggi della caldaia a condensazione

Innumerevoli sono i vantaggi che un impianto di riscaldamento caratterizzato da una caldaia a condensazione è in grado di restituire.

Ecco di seguito i principali, gli stessi che dovrebbero indurre a valutare tale scelta, se si è in procinto di ristrutturare la propria abitazione, sostituendo la vecchia caldaia tradizionale.

  • Basse emissioni inquinanti: una caldaia a condensazione consente di ridurre al minimo i consumi di gas così come l’emissione di sostanze nocive, quali ad esempio l’anidride carbonica.
  • Ridotti costi di gestione: il sistema di combustione sfruttato dalle caldaie a condensazione garantisce un rendimento energetico costante e lineare durante l’intero periodo di funzionamento, così come un notevole risparmio, difficile da ottenere mediante impianti di riscaldamento convenzionali.
  • Affidabilità dell’impianto: un impianto di riscaldamento a condensazione risulta nettamente più affidabile, richiedendo una manutenzione minima, generalmente annuale.
  • Vantaggio strutturale: chi sceglie di  installare un impianto di riscaldamento a condensazione può beneficiare di eventuali deroghe rispetto all’obbligo di collegamenti a camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione al di sopra del tetto. Vengono infatti installati semplici condotti di evacuazione orizzontali, più facili da realizzare rispetto alle canne fumarie a tetto.
  • La caldaia a condensazione può essere facilmente combinata all’azione di un sistema solare termico utile alla sola produzione di acqua calda sanitaria.

Se anche tu stai valutando l’idea di sostituire la tua vecchia caldaia con un impianto di riscaldamento costituito a una caldaia a condensazione, ThermoHouse è a tua disposizione per fornirti tutto il supporto necessario, proponendoti la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Richiedi subito ulteriori informazioni o un preventivo gratuito.